Ampliamento Scuola Comunale

Comune di Cusago (Mi)
Via IV Novembre, 11

Nel campo dell’edilizia pubblica, il settore scolastico
costituisce un ambito di sicuro interesse sia per la
popolazione che per le politiche locali.
A tal proposito, a partire dalle ripartizioni delle
competenze Regionali (2001), si è avviato un lento
ma efficace processo che ha visto come protagonisti
gli enti pubblici più vicini al cittadino ed in grado di
valutare con più sensibilità le esigenze del contesto
costruito.

È in questo ambito che, tra i diversi interventi di
riqualificazione del patrimonio edilizio esistente,
si va a collocare la necessità di dover ampliare e
rivalorizzare un istituto per l’istruzione elementare
sito nel Comune di Cusago (Milano)

La scuola in questione necessitava di un
intervento per ampliare la propria capacità di
utenza ed al contempo migliorare le condizoni
esistenti.

In particolare:
- La dotazione esistente di aule risultava
insufficiente per poter soddisfare la domanda
della popolazione a seguito degli incrementi
demografici;
- Numerose dotazioni presenti, soprattutto in
campo impiantistico, apparivano ammalorate
ed incapaci di poter più esaurire correttamente
le loro funzioni, soprattutto in un ambito delicato
come quello presente, in cui i requisiti di sanità,
igiene e sicurezza rappresentano una priorità.
- Si richiedeva una sostituzione degli arredi
per poter svolgere correttamente le attività
scolastiche.

Gli elementi guida per la progettazione preliminare
sono subito apparsi come:

- La necessità di ampliare il nuovo collegandosi
funzionalmente ed esteticamente nel rispetto
dell’esistente;
- L’utilizzo di materiali adeguati ad un contesto
scolastico di primaria formazione (geometrie,
spigoli, caratteristiche ignifughe ed atossiche)
ma in grado di trasmettere carattere di
ospitalità;
- L’introduzione di dotazioni impiantistiche “
misura di bambino” ed utili alla fruizione
sicura delle piccole utenze;
- La volontà di stabilire un luogo confortevole e
accogliente;

La seconda fase progettuale ha visto, nello specifico
la definizione del programma di intervento.

Esso richiedeva:
- La nuova realizzazione di un grande atrio
interno con funzione di mensa;
- La nuova realizzazione di 4 nuove aule
per le lezioni;
- La nuova realizzazione di un blocco servizi
per l’espansione scolastica;
- La riprogettazione e rifacimento completo
del blocco servizi esistenti;
- L’introduzione di nuova mobilia scolastica
soprattutto per quanto concerne i banchi
per le aulee e mensa;
- Il contenimento delle prestazioni energetiche;
- Disposizioni normative per bambini ed addetti
in tema di sanità ed igiene;

L’esito progettuale è quindi stato:

- Creazione di un nuovo blocco scolastico in grado
di riprendere le caratteristiche estetiche degli
esterni ma in grado di assorbire nuove funzioni;
- Realizzazione della copertura con travi a vista
in legno lamellare capace di generare un ambiente
molto intimo ed accogliente con una caratteristica
sagoma “a capanna”;
- L’utilizzo di finiture per la messa in sicurezza
degli spigoli, come i davanzali lamiera ripiegata
priva parti taglienti in aggetto;
- L’illuminazione con ampie finestrate a tutta
altezza per l’atrio e finestre in sommità (nel
sotto falda) per evitare l’irraggiamento diretto
su banchi e lavagne;
- Banchi, sedie e finiture dotate di differenti colori
vivaci nonché di comodità;

pdf

Contattaci