Capannoni per attività commerciale e artigianale

Via Vigentina, Pavia

Negli ultimi decenni si è reso sempre più evidente
come il settore industriale senta l’esigenza di
re-instaurare un nuovo tipo di dialogo con la città
e di ricollocarsi con un nuovo approccio rispetto
ad essa.

Nelle grandi metropoli urbane, si è potuto assistere
alla dismissione delle fabbriche e società industriali,
storicamente presenti, che un tempo ne avevan segnato
lo sviluppo.
Questo fenomeno ha avuto origine seguito di nuove
trasformazioni dei centri insediativi,totalmente
ripensati in termini di viabilità urbana (ciclo-pedonale,
a traffico limitato, a traffico per servizi pubblici, etc.)
e per quanto concerne nuove prescrizioni sulla sanità.

All’interno di questo dibattito sul ripensamento dello
sviluppo metropolitano, le sedi industriali, che inizialmente
avevano visto nelle periferie più esterne (talvolta di prima
o di seconda corona) la loro temporanea collocazione, han
ritrovato negli ultimi lustri maggior equilibrio e
potenzialità di sviluppo ponendosi a perimetro delle nuove
circonvallazioni tangenziali ed extraurbane.

In questa situazione, Sitalcea srl, si è occupata di sviluppare
un nuovo Piano di insediamento Industriale sito su una delle
principali arterie stradali che collegano Pavia alla città
di Milano: Via Vigentina.

La prima fase progettuale si è rivolta alla definizione del piano
attuativo di intervento.
Tale pianificazione ha riguardato la definizione:
- Dei margini di sviluppo interessati dal quartiere;
- I principali rami stradali di sviluppo interni;
- Le vie locali interne;
- L’ubicazione degli edifici;
- Le aree di accesso sulla strada statale;
- Le aree a parcheggio;
- Le aree a verde
Il tutto curando la definizione e l’inserimento dei nuovi volumi
rispetto al contesto pre esistente costituito da insediamenti
di tipo storico e di tipo rurale che si alternano a piantumazioni
e campi destinati ad uso agricolo.

L’esito susseguitosi ha visto come scelte principali:
- Morfologie geometriche e poligonali in grado di conferire ai
capannoni la possibilità di ospitare
- le attività specialistiche svolte, senza rinunciare alla visibilità
e riconoscibilità dei singoli gesti architettonici;
- La cura dei materiali di rivestimento in grado di offrire carattere
estetico sobrio e non banale;
- L’utilizzo di sistemi di prefabbricazione totalmente a secco per
ottimizzare i requisiti di ecosostenibilità dei materiali e risorse
impiegate, riducendo inoltre al minimo i dispendi per la
cantierizzazione nonché le tempistiche di esecuzione lavori;
- L’utilizzo di un sistema strutturale basato su uno scheletro esterno
indipendente ed autoportante e telai interni per la definizione degli
specifici ambienti;
- La predisposizione di finestre a nastro per la naturale illuminazione
interna dei locali contrapposte a grandi portali per l’accesso dei
mezzi.

pdf

Contattaci